Vapore..


Qui sembra di essere in una cucina dove sta bollendo dell’acqua..nebbia, fumo, sensazione di ovatta intorno e tanto tanto freddo..solo intorno Davide?…grigiume e depressione sono dietro l’angolo ma oggi sono abbastanza felice…non dovrei visto che tutte le persone a cui tengo (tolte naturalmente quelle della mia famiglia!) sono andate via e molto probabilmente non le vedrò più…il Marco è passato stamane a farmi gli auguri ma avevo gente e abbiamo parlato relativamente poco…tutti i miei clienti storici (ormai praticamente amici) sono passati..baci, abbracci e pacche sulle spalle a go go…tutto calcolando che il 27 siamo comunque qui..per tutta mattina metterò la frase standard di “Buongiorno…arrivederci grazie e auguri”..inizia a farsi strada nella mia testa una melodia….”il tempo scorre e non trascorre mai” diceva Raf in una sua canzone..spero che oggi trascorra abbastanza in fretta…alle 15 chiudo e via per due giorni di relax e famiglia..”chissà chissà…resto solo con le mie domande, patetiche..inutili…purtroppo indispensabili”…la felicità lascia il posto a un filo di malinconia..di quella neutra, non forte…dopotutto non posso prendermi in giro..è uno dei miei dogmi..non prendere per i fondelli nessuno ma soprattutto se stessi…”non smetterai di essere al centro di tutti i miei pensieri..di tutti i sogni quelli più veri”..eh si…esattamente così…sono uno molto strano…o forse fin troppo normale…me lo continuo a dire..ho imparato con il passare degli anni a conoscermi…c’è voluto tempo e pazienza..ecco quello che vorrei molto semplicemente…spero che il Marco non mi chieda il copyright perchè me l’ha segnalata lui…molte volte bisogna chiedere aiuto a quelle poche persone al mondo che riescono ad esprimere a parole i sentimenti che non si riesce a far comprendere…

Averla senza possederla.
Dare il meglio di sè, senza pensare di ricevere.
voler stare spesso con lei, ma senza essere mossi dal bisogno di alleviare la propria solitudine.
Temere di perderla, ma senza essere gelosi.
Aver bisogno di lei, ma senza dipendere.
Aiutarla, ma senza aspettarsi gratitudine.
Essere legati a lei, pur essendo liberi.
Essere un tutt’uno con lei, pur essendo se stessi al 100%.
Ma per riuscire in tutto ciò, la cosa più importante da fare è…
accettarla così com’è, senza pretendere che sia come si vorrebbe..

…no?nient’altro da aggiungere direi…parte “The girl of Ipanema” di Astrud Gilberto e mi lascio portare via da questi pensieri e da questi desideri…sono veramente troppo normale per questo mondo?

Annunci

Un pensiero su “Vapore..

  1. La risposta è si 🙂
    La verità è che crescendo iniziamo a capire quello che vogliamo, e questo rende tutto più difficile, perche la disillusione è più istantanea e meno diluita e malinconica… perchè l’amore è più forte e fa più male, oppure non c’è, e la sua assenza pesa. La verità è che diventiamo concreti, indipendenti, forti, e continuiamo a sognare come e più di prima, in attesa che “lei/lui” abbia un volto, delle mani, calore…:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...