7.28…

Milano è ancora addormentata..ieri ho incontrato un libro..Jack Kerouac – Sulla strada…si detto così non sembro esattamente normalissimo..ora vi spiego..
Credo che non siamo noi a cercare un libro o una catena di libri o, parlando più in generale, un autore.
Sono sicuro al 99.99999% (un minimo di dubbio lo lascio sempre per tutto!) che siano i libri a trovare noi..nel senso che mi sto rendendo conto che in determinati momenti della mia vita i libri che appunto “incontravo” mi hanno sempre indicato una vita possibile o un alternativa.
…sono una persona a cui piace moltissimo sentire le idee degli altri per trarre dei punti di riflessione..ascolto tutti..è uno dei miei pochissimi doni..mi piace parlare, discutere (anche animosamente) e farmi appassionare da un’idea o un progetto..credo che la passione sia alla base delle idee più straordinarie del nostro mondo passato, contemporaneo e futuro (corroborata da un pizzico di fortuna naturalmente).
Sarò ancora più chiaro in queste righe..per caso mi sono trovato una domenica mattina a girare per gli scaffali di una libreria qualsiasi di Milano…amo molto di più le piccole librerie con gli scaffali con le mensole a U per il peso dei testi che hanno accatastato sopra…mi piace la polvere (anche se sono un allergico cronico)..mi sta simpatica..ha oltretutto il vantaggio di volare e cadere pian piano..cosa che vorrei tanto fare anche io (o mamma sto iniziando a delirare)..tralasciando questi pensieri aulici vado avanti..quella mattina per vari motivi ero in uno di quei “supermarket del libro”..quei megastore immensi che stanno nascendo come funghi nelle nostre città per assecondare la voglia della gente di comprare un libro senza troppi problemi e rapporti umani..basta calore dopotutto(naturalmente è un commento ironico)…oh..il primo cliente..buongiorno…grazie arrivederci e buona domenica…ok…andiamo avanti…girando per questi enormi “prati” di libri mi sono imbattuto in una copertina che mi ha colpito..

niente di particolare..un mappamondo..il titolo è “Un posto nel mondo”..autore Fabio Volo…comprato subito, a casa mi ha dato emozioni e sensazioni irripetibili..è stata la scoperta da parte mia di una gran persona che ora è uno dei miei autori preferiti…
Questo per dirvi di fidarvi nei libri..quando siete angosciati da qualcosa, oppure volete una risposta a una qualsiasi domanda esistenziale che vi tormenta, fidatevi dei libri..loro una risposta ve la daranno sicuramente…
Al massimo se proprio non vi danno una risposta, guardate il bicchiere mezzo pieno, sarete cresciuti comunque interiormente e avrete sentito un nuovo pensiero di una persona che vive come voi su questa terra..non è straordinario?

Annunci

Un pensiero su “7.28…

  1. Ho letto “On the road” circa tre o quattro anni fa, lo divorai in tre ore e quando voltai l’ultima pagina sentivo che anche io ero scesa da quell’auto, ora mi sarebbe toccato camminare a piedi, sulle mie gambe.
    Un libro bellissimo..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...