Giochi d’acqua…

Ragazzi ma che bella non è l’acqua??ormai dovreste conoscere queste botte di adrenalinea per cose apparentemente inutili e scontate…beh…pochi minuti fa ero in macchina che tornavo verso la mia edicola/casa e mi sono trovato a fare una cosa che mi affascina fin da quando ero bambino…
Quando stiamo andando in macchina e ci sorprende la pioggia, è buona norma far andare le spazzole(fin qui penso che ci siamo tutti no?)..in gergo tecnico si chiamano tergi-cristallo (ho un padre che fino a due mesi fa era responsabile ricambi!qualcosa avrò pure imparato..)..beh..come tutti sanno, queste barre hanno una parte in gomma per tutta la loro lunghezza, che aderendo alla superficie del parabrezza (wow..ancora gergo tecnico a catinelle), “pulisce” la pioggia, portandola ai lati e facendola scivolare via senza togliere visibilità al guidatore. Ammazza che spiegazione…!
Io son sempre stato affascinato dalle righe di pioggia che si formano in questi casi…vedere l’acqua che scorre sul parabrezza quasi incanalata dal movimento dei “tergi” mi fa rimanere incantato..dopotutto io ero quello che in spiaggia da bambino, giocavo a formare canalini e canaloni per il bagno-asciuga, per la gioia dei passanti che perdevano caviglie o, a piacere, tibie e peroni ecc ecc.
Dopotutto cosa c’è di più soddisfacente di riuscire a deviare un piccolo flusso d’acqua?soprattutto da bambino (ma anche da quasi adulto…esempio quest’estate…sono tardo lo so) per me incanalare l’acqua di mare, per mandarla in un laghetto creato da me o in un fiumiciattolo, è sempre stata una soddisfazione immensa..
Come anche creare quei castelli con la sabbia molle…mai fatto?vi spiego subito come si fa…un attimo che mi trucco per l’occasione…

Preparazione dei castelli di sabbia molle (non sono castelli di sabbia normali):
INGREDIENTI:
secchiello
paletta
acqua di mare
sabbia
PREPARAZIONE:
prendete il secchiello e riempitelo quasi raso, d’acqua di mare. con la paletta prendete da terra una o due “palettate” di sabbia secca (quindi non dal bagno-asciuga ma dalla spiaggia vera e propria).
Ora con le mani in posizione di goccia (tutte le estremità delle dita che si toccano) prendete un mucchietto di questa poltiglietta e fatela cadere per terra..piano piano vi si creeranno dei veri e propri castelli.
..mamma mia che tristezza ragass…

Annunci

2 pensieri su “Giochi d’acqua…

  1. Concordo pienamente sull’acqua e sui castelli…c’è un’altra caratteristica che mi piace tanto dell’acqua e che se ci pensi bene non ha nessun altro materiale al mondo…l’acqua può assumere qualunque forma, anche se apparentemente non ne ha alcuna! E’ affascinante pensare che a seconda del contenitore in cui la versi, assume una forma differente…sembra un paradosso, un materiale che non ha forma può in realtà assumerne infinite!Per me tutto ciò è bellissimo!

    PS Bel trucco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...