Giù il sipario…giù le luci…si chiude…

“Crescendo impari che la felicità è fatta di cose piccole e preziose..”
Così inizia il mio post dedicato alla felicità, in cui ho riportato il testo di un anonimo trovato in rete..
Le parole dopo quelle che ho riportato, incalzano una dopo l’altra, con un ritmo che travolge e fa vibrare l’animo…
Felicità…quanto è sottile il “muro” che separa questo sentimento leggero e stupendo dalla disperazione, suo antipodo per antonomasia?
Non so…non so più nulla…non riesco a capire cosa mi stia succedendo…la mia vita per l’ennesima volta ha presi i comandi ed è andata dove voleva, senza possibilità di uscita, di correzione di rotta, di rimedio..nulla…l’unica possibilità che ho è guardare, da questa maledetta finestra, le spalle della persona che amo che dondolando vanno via…
Quando nasci e inizi a muovere i primi passi nel mondo non sai cosa ti succederà..non conosci il sapore del dolore…non gli dai peso…il fatto di cadere e farti male ti porta a piangere, ricevere una carezza e reagire…agisci usando l’istinto perchè la ragione non ti poni nemmeno il problema che esista….sei tu…e te ne freghi se gli altri non la pensano come te…un bambino guarda un altro bambino e ci vuole giocare senza troppi pensieri…poi iniziano i bivi…e allora piano piano si viene a formare la personalità che a 26 anni ti porti dietro…
Purtroppo ora come ora io non so cosa fare…so solo che ho la sensazione di aver perso la più grande occasione della mia vita…
Ci ho creduto…ho messo in gioco tutto me stesso cercando di amare senza freni, senza inibizioni…senza nessun pensiero…per quanto mi sia possibile in questo momento…proprio come un bambino ho cercato di prendere tutto il buono che mi veniva donato e di riporlo in una mia cassettina…quella cassettina ora è solo un contenitore di lacrime…
Stamattina ero in macchina, direzione casa…da quando è successo tutto, sabato sera, non ho spostato l’autoradio da “Virgin Radio” perchè li passano solo rock e non c’è pericolo di fare brutti incontri con le nostre…si…nostre canzoni…
Stacco pubblicitario e parte il “fischio” di chitarra classico di “With or without you” degli U2…
da quando è successo tutto, sabato sera non ho avuto la forza di versare lacrime di dolore…è come se avessi perso un match di boxe per KO dopo 15 riprese di botte….
Sono senza forze, distrutto..seriamente distrutto…in 3 giorni ho mangiato in tutto 1 piatto di pasta, una fetta di torta salata, due cappuccini  e due brioches…il tutto condito da circa 10 ore di sonno…
Purtroppo mi ero lasciato andare..aperto..stavo vivendo questo sentimento che mi appagava davvero tanto e stava diventando sempre più importante giorno dopo giorno…la vita però ha deciso come ho detto prima che era il momento di svoltare…questa volta è successo proprio bruscamente però….tutte le cicatrici che con il tempo ero riuscito a ricucire in questo momento sono aperte e mandano dolori lancinanti…non so come andrà…non vedo più in la di oggi…spero solo che tu piano piano smetta di sentirti in colpa per quello che si è deciso…lo spero seriamente…ora è importante che ognuno di noi due cerchi in fondo al proprio cuore la forza di andare avanti…
sarà un’estate brutta…brutta…le cicatrici questa volta, con l’acqua salata, non guariranno…non riuscirò a non pensare..non riuscirò a non continuare a cercare di capire cosa sia successo…non smetterò perchè come ho già detto, sono innamorato…come mai lo ero stato in vita mia…

Annunci

4 pensieri su “Giù il sipario…giù le luci…si chiude…

  1. Una storia che finisce senza che noi lo vogliamo crea un dolore che è difficile da sopportare. Lo so, e lo sai anche tu, che lo stai vivendo.
    Non ci sono modi o strategie per soffrire di meno. La sofferenza sarà la tua compagna di viaggio per un tratto di strada, e l’unica cosa che potrai fare sarà di accettarla e lasciarla vivere. Il dolore ha una vita a sé, indipendente da te. Avrà i suoi ritmi, le sue ore di sfogo e quelle di quiete; quando sembrerà scemare, improvvisamente rialzerà la testa rimettendoti ko.
    Guarda il tuo dolore, lascialo fluire, ascoltalo. E coccolati, aspettando che l’onda cali, che si infranga e poi, finalmente, si plachi.
    Accadrà.
    Accadrà che il dolore, un giorno, sarà scomparso e nemmeno tu saprai come o perché. E scoprirai che nel dolore hai imparato a conoscere meglio te stesso, e rinascerai a nuova vita, cosa che fino a un attimo prima non avresti mai creduto possibile.
    Un abbraccio forte.
    V

  2. grazie Vale…le tue parole sono davvero molto belle..in questo momento purtroppo il dolore ha la testa ben alta e mi sta facendo dannare…so che hai ragione…so che un giorno passerà…ma quando davvero incontri la persona che sai essere quella giusta…insomma…è dura rialzarsi…molto dura…in questo momento non vedo uscita…spero tanto di trovare la forza…

  3. Caro Dado, immagino che il momento sia dei peggiori. Non c’è consolazione e non ci sono parole che potrei dirti senza apparire inutile, vana. delle volte si finisce per autocommiserarsi, delle volte si finisce si per reagire con rabbia. Lasciati andare un pò a tutte e due, senza vergonga, ma non scordati di te e usa questa rabbia per aprire gli occhi ad una vita nuova. In bocca al lupo.
    (ps. l’estate è lunga ma io sono qui in giro 😉 )

  4. Grazie per le belle parole…davvero…eh si…l’estate sarà molto lunga quest’anno..lunga, faticosa e sofferta…ora come ora non vedo più in la di domani…la botta come forse avrete capito, è stata tremenda e inaspettata.
    io sono su msn e facebook…se a qualcuno va di parlare un po’…beh io ci sono fino all’1 e poi dovrei tornare il 22 se tutto va come deve andare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...