Uff….

Trafelato come sono dalla corsa che sto facendo, al 100% farò una figuraccia…ma…pace…
Passando mi specchio velocemente in una vetrina e mi accorgo dal riflesso che ho davvero un aspetto orribile…capelli spettinati (quei pochi che ho), abbinamento di maglione e pantaloni inguardabile e le scarpe…uff…non volevo mettermi quelle scarpe..
Vabbeh..
Arrivo al posto dell’appuntamento…5 minuti di anticipo ma di lei nessuna traccia..meglio..ho tempo di calmarmi un attimo..macchè calmarmi sono agitato come un giunco nel vento estivo. Adesso mi metto anche a fare il poetico in un momento come questo??ma perfavore Davide un po’ di serietà…uff…cosa le dico all’inizio?”Ciao…”…si…e poi??ma è possibile che ogni volta mi trovo in questa situazione di cacca…a 5 minuti dal via ufficiale all’appuntamento con una ragazza mi trovo in un vicolo cieco buio…il nulla si impadronisce del mio cervellino…Va beh dai..tranquillo…al max tanto sai già che diventerai rosso peperone, ti muoverai come un automa inutile e arruginito, ma ad un certo punto riuscirai a scaldarti un po’ e via…è il famoso “rompere il ghiaccio” che devi superare indenne..poi…vroom..il pomeriggio vola via…perchè?uff…perchè non sono nato coraggioso in fatto di donne…
Tutto per quella maledettissima sensazione che mi attanaglia il cuore, lo stomaco, la milza, il fegato, il pancreas e i polmoni facendomi diventare di pietra..mi viene sempre cavolini….
Passa un mio vecchio amico e, fingendo piena padronanza di me stesso, mi metto a chiacchierare con lui con il chiaro intento di liberarmi al più presto…mica che arrivi e si innamori di botto di lui…è il mio incubo…per questo per i primi tempi che frequento una ragazza pretendo (e sottolineo il pretendo) di non incontrare assolutamente nessuno di conosciuto…fortunatamente non mi è mai successo, ma penso che quella umiliazione non la supererei mai…
Riesco a liberarmi con un “Va beh dai…Godiamoci il week end” frase tattica imparata da una persona a me cara…e via..di nuovo da solo…
D’un tratto il colpo al cuore…eccola…il primo impulso è quello di andarmene a gambe levate ma poi soffro di blocco surreale dalla realtà (la sensazione che ho descritto prima) e quindi rimango inchiodato li…
Fermo con il sorrisino ebete stampato in faccia…
Lei è bellissima..Assolutamente perfetta…Ma cosa cavolo ci faccio qui io…mah..va beh…mi alzo e faccio qualche passo verso di lei ma lei mi guarda, ride e si gira verso un ragazzo seduto su una panchina li a fianco…si siede accanto a lui e iniziano a parlare fitto fitto come se si conoscessero da una vita…poi d’un tratto si girano verso di me…ridono ancora e si baciano…
Rimango allibito li, fermo come un cretino a guardare e inizio a sentire un rumore lontano…come un Pit ripetuto…mi guardo intorno ma dopo un attimo mi ritrovo nel buio della mia stanza…
Lavoro troppo…ora è ufficiale…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...