Bianco e nero..

Adesso cosa fa?piove?uff..
I bambini qui davanti si rincorrono..mi sono ormai dimenticato di come cavolicchio si fa ad avere tutta quella energia.
Ammazza quanto corrono..dopotutto è il loro momento..in questi giorni mi tornano alla mente ricordi, odori e sapori della mia infanzia.
E tutto grazie all’ennesima vaccata di community che sta spopolando in rete.
Avrete già capito che sto parlando di Facebook.
Per chi non sa cos’è Facebook…beh…provi ad aprire il link http://www.facebook.com..
E’ difficile da spiegare…in definitiva non serve a nulla!E’ una paginetta elettronica con foto e alcuni dati personali, che da la possibilità a chiunque di ricontattarsi.
Sta di fatto che ho ri-incontrato persone con cui andavo alle elementari (nelle due scuole che ho frequentato), alle medie e naturalmente in tutti gli ambienti in cui ho vissuto la mia gioventù che tra un mese perderà un altro petalo.
Son 26.
Cavolini. So che per molti sarà un pensiero da scemo, però 26 è più vicino ai 30 che ai 20.
E mi passano davanti fasi della vita alle quali non pensavo più da tempo..che avevo dimenticato…mangiucchiate dal tempo come una corteccia da un castoro che non si stanca mai.
E allora è come fare un puzzle..frammenti che piano piano si rimettono vicini, formando la foto del ricordo..bello, brutto, intenso e leggero allo stesso tempo..un pensiero..un emozione…un desiderio…la prima cotta con quel “tu sei brutto” che ha cambiato la mia percezione della realtà, delle relazioni e dell’autostima…con me…
E’ bello guardarsi indietro…guardare la propria strada e vedere come dal pensare di essere un totale buono a nulla, ora come ora almeno mi reputo “valido”.
Diciamo che ho dovuto camminare per un po’ nel mondo..fare qualche espeirenza qua e là..conoscere gente, parlare, piangere, ridere e ora, come un uomo di altri tempi, mi ritrovo qui…in piedi sulla scogliera davanti al mare del futuro, con un po’ di emozione per vedere come andrà, ma senza la fretta che avevo qualche anno fa, di diventare grande…tutto è cambiato…io sono cambiato, il mondo è cambiato…ma sono cambiato davvero?mah…
sta di fatto che l’altra sera mi sono sentito a pennello in una definizione che ha fatto il marito della mia più cara amica…è brutto definire “il Fabio” come marito della Ele..definiamolo come un mio buon amico!
“Tu sei un uomo fuori epoca…tu saresti stato perfetto per un’altra società con altri valori e una maggiore fiducia nel prossimo. Purtroppo farai molta fatica, ma ce la farai e molto probabilmente sarà ancora più bello”
Beh…che dire?nulla..un inchino di ringraziamento e au revoir!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...