..la mia “Avvelenata”..

Sono stufo..

Per anni mi sono trovato ad ascoltare persone in situazioni difficili…mi reputo un buon ascoltatore…un po’ troppo “partecipe” alle sofferenze altrui, ma penso sia dettato dalla sensibilità…
Quando si tratta di amore mi sono trovato molte volte a dire “lui/lei non ti meritava..”…penso sia giusto sottolinearlo se ci sono dei fatti a confermarlo…quindi cercavo di argomentare sempre il mio discorso…cercavo di capire prima io quali potevano essere i motivi di un certo comportamento, di una rottura inaspettata…di un torto…molte volte mi sono trovato davanti a trattamenti incomprensibili…crudeli…da strappare il cuore…di una cattiveria subdola, sottile..indecente…

… io, però, da fanatico delle parole quale sono,  cercavo e cerco tutt’ora di pensare prima di parlare…

Quando finisce una storia i motivi si possono trovare da tutte e due le parti. Se la decisione viene presa da uno, non è detto che la colpa debba per forza essere scaricata su questo…. che poi….

perchè bisogna PER FORZA trovare delle colpe? Mi da l’impressione che questa cosa sia dettata più dalla rabbia del momento…dalla delusione di un qualcosa a cui tenevamo che va via, a nostro dire, inspiegabilmente….a una sindrome da “volpe e uva” che anch’io (lo ammetto) ho provato molte volte…se ci sono dei motivi validi ok ma in caso contrario?

Perchè, pur sapendo che chi ha lasciato si è comportato in maniera corretta e incontestabile SEMPRE,
amici, parenti, nipoti, zii, conoscenti, passanti…insomma TUTTI…devono per forza farlo/a passare come lo stronzo/a  e come il piccolo agnellino innocente l’altro/a.

Odio sentirmi oggetto di un’ingiustizia. Fin da bambino quando alle elementare una maestra troppo vecchia (prima di testa che di fisico) mi inchiodava al banco per interi intervalli perchè ero colpevole di muovermi un po’ troppo vivacemente, ho sempre detestato che qualcuno vedesse dei miei comportamenti come capricci da persone poco matura o addirittura crudele.

Ho già iniziato da un po’ a tranciare interi rami incancreniti da questa malattia e, a dirla tutta, me ne frego se rimarrò solo….le persone che mi vogliono davvero bene non si permettono di giudicare..mi accettano per per quel che sono cercando di capire i motivi…dati causa e pretesto…

…e quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare…ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare e a culo tutto il resto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...